La «neve-tron» doma la «Mausefalle» della Streif

Là dove i migliori sciatori del mondo sono soliti contendersi la vittoria nel trofeo dell’Hahnenkamm, a fine gennaio Audi ha mandato in pista un dimostratore tecnologico del suo primo SUV completamente elettrico. L’Audi e-tron con allestimento speciale ha scalato la «Mausefalle» della leggendaria Streif, che con una pendenza dell’85% è il tratto più ripido della spettacolare pista di discesa.

«Già l’anno scorso avevamo dimostrato con l’Audi e-tron come questo SUV elettrico sapesse dare il meglio di sé in eventi estremi e prove di resistenza. Da Pikes Peak alle pianure saline della Namibia fino al campo per prove ad alta tensione di Berlino, il prototipo di Audi e-tron ha saputo vincere le sfide più severe», afferma Peter Oberndorfer, responsabile della Comunicazione Prodotto di Audi. «Con la sensazionale risalita della ‹Mausefalle› abbiamo alzato ancor più l’asticella e fatto vedere cosa è tecnicamente possibile fare in un’auto elettrica con la tecnologia quattro.»

La «neve-tron» era dotata di gomme chiodate sviluppate per l'occasione. (Foto: Audi)
La «neve-tron» era dotata di gomme chiodate sviluppate per l'occasione. (Foto: Audi)

Con la sua pendenza fino all’85%, la «Mausefalle» è il tratto più ripido della mitica discesa Streif di Kitzbühel. Per superare questo passaggio, il dimostratore tecnologico Audi e-tron ha utilizzato una speciale configurazione quattro con due motori elettrici sull’asse posteriore e uno all’avantreno. Il dimostratore tecnologico ha così totalizzato una potenza di spinta fino a 370 kW e una coppia motrice di 8920 Nm, garantendo il massimo delle prestazioni nella ripida ascesa. Audi ha anche adattato il software di gestione della coppia motrice e di distribuzione della coppia in funzione delle particolari condizioni della Streif. La necessaria aderenza su neve e ghiaccio era assicurata da gomme chiodate da 19″ specificamente sviluppate per quella prova di guida.

Il campione di DTM Mattias Ekström (40 anni, a sx) e la superstar dello sci Aksel Lund Svindal (36 anni) mentre ispezionano il tracciato. (Foto: AUDI)
Il campione di DTM Mattias Ekström (40 anni, a sx) e la superstar dello sci Aksel Lund Svindal (36 anni) mentre ispezionano il tracciato. (Foto: AUDI)

«In un primo momento sembrava impossibile poter vincere una pendenza dell’85%», dice Mattias Ekström, che era alla guida del dimostratore tecnologico Audi e-tron. «Io stesso sono rimasto impressionato da come quest’auto abbia affrontato un fondo così difficile», dichiara il campione mondiale di rallycross e due volte vincitore del DTM. Egli vede questa impresa come una delle sue esperienze più straordinarie.

Ce la farà: Ekström mentre attacca la pendenza dell'85%. (AUDI)
Ce la farà: Ekström mentre attacca la pendenza dell'85%. (AUDI)

Per garantire la massima sicurezza, il dimostratore tecnologico Audi e-tron era stato equipaggiato con gabbia antirollio e sedile sportivo con imbracatura a sei punti. Il SUV era a sua volta dotato di un dispositivo antiarretramento al cui interno scorreva una fune di sicurezza. Non era previsto alcun dispositivo di traino.

Il campione mondiale di rallycross Mattias Ekström ha vinto la sfida della «Mausefalle». (Foto: AUDI)
Il campione mondiale di rallycross Mattias Ekström ha vinto la sfida della «Mausefalle». (Foto: AUDI)

In questo progetto Audi era supportata dal produttore austriaco di bevande Red Bull. Entrambe le aziende sono partner di lunga data del trofeo dell’Hahnenkamm e hanno organizzato insieme questa iniziativa. Il dimostratore tecnologico Audi e-tron testimoniava di questa cooperazione anche esteticamente con la sua speciale pellicola di rivestimento.

e-tron News

Tecnica, società, mobilità: tenetevi aggiornati sui temi che muoveranno il nostro futuro.