La prima Audi vegana con una potenza bestiale!

Questi sette pionieri hanno prenotato un’Audi completamente elettrica. Qui ci spiegano perché hanno scelto l’e-tron.

L’Audi e-tron è la prima vettura completamente elettrica del marchio. Ma non solo. È la prima elettrica Premium di un produttore tedesco e l’inizio di una nuova era: nel 2019, infatti, sarà immessa sul mercato l’e-tron Sportback e nel 2020 la velocissima e-tron GT. Entro il 2025, Audi offrirà ai clienti ben 20 modelli elettrici e un terzo delle auto vendute sarà ad azionamento elettrico. Il marchio investe molto nella tecnologia: a Bruxelles sui nastri trasportatori dell’azienda non ci sono quasi più modelli a scoppio, mentre a Győr, in Ungheria, 130 collaboratori circa si occupano già della produzione di motori elettrici.

Gli automobilisti che vogliono entrare nel mondo futuristico delle vetture elettriche possono versare un contributo, prenotare l’e-tron ed essere inseriti nelle liste di attesa. In Svizzera l’hanno già fatto centinaia di persone. Come l’elettrotecnico “smart” Stephan Baumgartner, l’ingegnere elettrotecnico Nadir Mandioni, che ha vissuto un “magic moment” a San Francisco e Jorge Petitpierre, che vuole dare un futuro migliore ai suoi figli.

Ma non sono gli unici. Qui di seguito, sette pionieri ci spiegano perché hanno scelto l’Audi e-tron:

Caroline Rosenberger (56), direttrice e proprietaria di Salesangel by Carob GmbH – Kilchberg ZH:

«Questa tecnologia mi affascina già da tempo, a livello professionale e privato. Nei miei viaggi di lavoro mi affido a un’Audi RS Q3, che assicura comfort, divertimento, sicurezza e stile» racconta Caroline Rosenberger. «Sono un’automobilista Audi ormai da molti anni e non vedo l’ora di toccare con mano la prossima generazione di SUV ad azionamento elettrico» spiega la proprietaria di Salesangel bei Carob GmbH. «Per i miei viaggi di affari e momenti di svago in Engadina, Audi è irrinunciabile. Le funzionalità di assistenza e lo straordinario impianto audio sono solo due delle cose che adoro del marchio.»

Per maggiori informazioni su Caroline Rosenberger si rimanda al link su Audi.

Stefan Zopp (45), direttore vendite – Pfäffikon ZH:

«Ho due figli. E voglio che in futuro possano vivere in un ambiente pulito. Bisogna potenziare l’elettromobilità e la guida autonoma, non c’è dubbio. Il mio contributo? L’acquisto di un’auto futuristica.» Zopp non è un fanatico della tecnologia. «Ma guidare un’ibrida plug-in come l’Audi Q7 e-tron quattro è straordinario: muovere 2,7 tonnellate di auto con l’energia elettrica è una sensazione fantastica!»

Guglielmo L. Brentel (63), albergatore – Rapperswil-Jona SG:

«L’elettromobilità è il futuro. Non vedo l’ora di guidare un’auto elettrica con la qualità tipica Audi» dice Guglielmo L. Brentel (63). L’albergatore di Rapperswil-Jona, nel Canton San Gallo, conosce bene i vantaggi dell’elettromobilità: è stato automobilista Tesla per due anni, poi è tornato alla RS 6 e alla qualità che contraddistingue il marchio dei quattro anelli. «La mattina posso partire già “con il pieno fatto”. E posso contare su una tecnologia di una semplicità sconcertante, rispetto ai tradizionali motori a combustione.» Motivi più che validi per scegliere l’azionamento elettrico. «Per non parlare, poi, dell’andamento della potenza!» Ma il pioniere dell’industria alberghiera sogna in grande: «Sono impaziente di scoprire le vetture autonome di livello 4, o magari anche 5.»

Markus Helbling (57), membro della direzione di BDO AG:

«Non vedo l’ora di avere un’e-tron tutta mia. L’autonomia, le stazioni di ricarica, la velocità di caricamento… Sono impaziente di scoprire come farà Audi a entrare nel settore!

Per gli utenti, l’elettromobilità non è solo il ricorso a veicoli con motori elettrici. Io, ad esempio, la considero il modo con cui un marchio prestigioso cerca di soddisfare le esigenze dei clienti. Odierne e future.

L’auto è collegata al resto del mondo. E sono curioso di sapere come cambierà il nostro modo di usarla. Un giorno le vetture ci porteranno da sole da A a B: a noi resterà solo da decidere cosa fare durante il tragitto.

La mia auto deve reagire ai comandi vocali. La mia auto deve leggere e-mail e notifiche e scriverle al posto mio. La mia auto deve cercare indirizzi, previsioni meteorologiche, bollettini del traffico, avvisi di ingorghi. La mia auto deve prenotare una visita dal meccanico e chiedermi solo una conferma. E non voglio guidare sempre io. Non voglio stare sempre al volante. Voglio che la mia auto mi assista durante il viaggio. Dalla navigazione alla musica. E che tutti i componenti funzionino con un’armonia perfetta.

In futuro vorremo ridurre la complessità del mondo. In base alle nostre esigenze individuali. Diverse per ognuno. Spero che l’e-tron mi semplifichi la vita. Passo dopo passo. Non vedo l’ora di iniziare il mio futuro con Audi. Di progredire nel campo della tecnologia grazie a un’agilità, una connettività e un’individualizzazione crescenti.»

Simon Smit (39), partner di Creative Intelligence Society AG – Zurigo:

«L’Audi e-tron trasmette una sensazione di dinamismo, agilità e potenza. E guarda già al futuro. Come me. A livello professionale e privato, sono sempre al passo con le innovazioni tecnologiche. Le app e l’hardware mi interessano quanto i fenomeni sociali» dice Smit. «Gli status symbol per me non contano nulla. L’e-tron è molto più di un’auto: è una presa di posizione. E io voglio essere uno dei primi ad averla. Ecco perché l’ho prenotata.»

Manfred Weiss, direttore dei servizi per la Feldschlösschen Bibite SA – Dörflingen SH

«L’auto elettrica mi convince. Specialmente l’e-tron di Audi. Con la tecnologia di cui disponiamo oggi, non ha senso consumare benzina! Già riesco a sentire le generazioni future: “Incredibile, usavano il petrolio! Magari ce ne avessero lasciato un po’!” Senza contare, poi, che l’Audi e-tron è comodissima: assicura scarsa rumorosità, massimo piacere di guida, emissioni ridotte e una coppia motrice elevata.»

Beat Moser, proprietario di Roth Elektro Kerzers AG – Erlach BE

«La mia società installa sistemi elettrici, impianti fotovoltaici e apparecchiature per la domotica. In poche parole, ho sempre a che fare con l’energia elettrica. Ecco perché l’Audi e-tron mi interessa tanto: credo sia perfetta per la mia attività e del tutto in linea con la nostra visione, quella di una flotta aziendale completamente elettrica.»

e-tron News

Tecnica, società, mobilità: tenetevi aggiornati sui temi che muoveranno il nostro futuro.